Forum in sola lettura, per andare al sito clicca HOME.

Notice

Il forum è in modalità di sola lettura.

aggiungere un impianto CO2 ad un MegaCatch Alpha (modding)

  • Messaggi: 53

stardev ha creato la discussione aggiungere un impianto CO2 ad un MegaCatch Alpha (modding)

[IN ALLESTIMENTO]

salve, per chi non mi conoscesse sono Stefano, vi seguo da diverso tempo, e leggendo delle vostre strategie, nonchè il punto della situazione su prodotti molto validi, ho deciso di iscrivermi .
Mi piace molto l'uso della CO2 come deterrente, c'è da spendere però alcune parole prima di utilizzarla, è sicura ? io ho sempre saputo che la CO2 è sicura perchè totalmente atossica, ma soprattutto non brucia e non esplode (ci spengono gli incendi con essa) .
Veniamo al dunque , ho individuato nel modello MegaCatch Alpha (MCA-600) il mio possibile zanza killer domestico, è piccolo , estetitcamente gradevole e dotato di slot porta attrattivo internamente, nonchè di un trasformatore elettrico esterno (soluzione consigliata), e non ultimo la totale assenza della gabbia elettrica per le scariche folgoranti, direi che da solo è un prodotto ultra sicuro .
Per realizzare un impianto di CO2 da connettere all'Alpha utilizzerò (è una mia idea, la devo ancora testare) di sana pianta quelli utiizzati per i mini acquari domestici , in special modo ho individuato nell' Hydor CO2 Green NGR Advance (Cod. K43100) il kit che fa al caso mio .
Hydor Advance user manual

Hydor Advance brochure

nota: questo mostrato nelle foto è il modello exclusive senza manometri, il modello advance invece li possiede, consigliato (ultima foto in basso) .

Link non più validi

L'impianto è costituito essenzialmente da 2 unità, l'atomizzatore (con a corredo il suo stand da sabbia, che noi però non utilizzeremo) e il gruppo regolatore/manometri, chiaramente anche la mini bombola da 74gr (grande all' in circa come una lattina di cocacola), in alternativa si possono utilizzare anche le bombole da 500gr interponendo semplicemente un riduttore tra bombola e gruppo manometri .
Non avendo a disposizione ancora l'attrezzatura non so ancora bene come infilare l'atomizzatore dentro l' Alpha, ma parto da qualche considerazione: l'atomizzatore sprovvisto del suo supporto da sabbia diventa un affarino molto piccolo (vedi ultima foto in basso), esso , per funzionare, necessita di corrente elettrica e naturalmente CO2 che in seguito atomizzerà, questo vuol dire, in parole semplici, che dovrò effettuare due fori nell'Alpha,uno per far passare il tubicino della CO2 e un altro per il filo della corrente elettrica che andrà ad alimentare il rotore integrato nell'unità (esterna) atomizzatore che verrà posta internamente all'Alpha (suppongo lo integrerò nella parte alta dove ci sono i led e le feritoie ) .

IMPORTANTE (mi sembrava troppo bello per esser vero) :
"Attenzione: prima di mettere in funzione il diffusore, verificare l’integrità di tutte le sue parti. Evitare l’uso del diffusore fuori dall’acqua poiché l’impiego a secco potrebbe provocare danni strutturali al rotore. Si consiglia di fare particolare attenzione all’installazione del prodotto."
Hydor CO2 Turbo Diffuser
PS: potrei tuttavia smontare l'atomizzatore e dargli del grasso per evitare il grippaggio .

link invalido
#1
  • Messaggi: 2433

manburg6 ha risposto alla discussione aggiungere un impianto CO2 ad un MegaCatch Alpha (modding)

Ciao,

interessante il tuo approccio per la fornitura di CO2, nella sezione Mosquitaire trovi altre interessanti discussioni sulla produzione di CO2 casalinga con ingredienti da supermercato.
Dato che è un argomento che stà diventando trasversale bisognerà dedicarsi una sezione dedicata ;)

Per il mega-catch però ho una obiezione... perchè invece del modello Alpha che è consigliato per spazi piccoli (addirittura da usare dentro le abitazioni) non acquisti il modello ultra che è già predisposto per l'utilizzo di CO2 collegando le normali bombole in commercio?

Ciao,
M.

I prodotti antizanzare che ho scelto personalmente ;) MosquitoShop

Diventa fan del MosquitoWeb su Facebook
#2
  • Messaggi: 53

stardev ha risposto alla discussione aggiungere un impianto CO2 ad un MegaCatch Alpha (modding)

ottima osservazione, e non ti nascondo che l'avevo notato anch'io, ma c'è un problema con la versione Ultra, questo modello gestisce l'anidride carbonica con la cpu interna, ed essendo concepita per ettari di terreno una boccia da 74gr me la terminerebbe in una notte ... mentre noi dobbiamo disinfestare solo 40mq all'in circa l'area che va dal salone alle camere, per intenderci , poi c'è il problema del prezzo, un Alpha mi costa 200€ costi di spedizione annessi, per l'Ultra mi va via la 13esima :P
#3
  • Messaggi: 53

stardev ha risposto alla discussione aggiungere un impianto CO2 ad un MegaCatch Alpha (modding)

mi è venuta un altra idea :
visto che l'atomizzatore può lavorare solo sott'acqua (a secco ingrippa), sto pensando , e se lo adagiassi sul fondo della Ovitrap ??? mi basterebbe poi solo trovare il modo di piazzare il Lurex al suo interno .
PS: però sai una volta che entra la zanza dentro l'ovitrap è un peccato non farla secca con qualche arma , mmmmmm ci vorrebbe qualcosa di inodore da spargere nell'acqua, come si poggiano sul pelo d'acqua per deporre le uova muoiono avvelenate chimicamente .
#4
  • Messaggi: 2433

manburg6 ha risposto alla discussione aggiungere un impianto CO2 ad un MegaCatch Alpha (modding)

Interessante l'utilizzo della CO2 all'interno della abitazione.

Per ora tutti quanti hanno usato cose tipo lo zanzatrap il quale sfrutta le luci e una produzione di CO2 infinitesima trraverso un processo di fotocatalisi sul titanio.

Restiamo in attesa degli sviluppi ;)


Per la tua seconda osservazione:
Le zanzare cercano il sangue (quindi l'anidride carbonica) per portare a termine la fecondazione delle uova. Le zanzare che cercano l'acqua devono deporre le uova al termine della fecondazione.

Quindi per una ovitrappola l'anidride carbonica non serve.

Ciao,
M.

I prodotti antizanzare che ho scelto personalmente ;) MosquitoShop

Diventa fan del MosquitoWeb su Facebook
#5
  • Messaggi: 53

stardev ha risposto alla discussione aggiungere un impianto CO2 ad un MegaCatch Alpha (modding)

questo è vero, ma l'acqua serve all'anidride carbonica per abbassarne la temperatura durante la sua fuoriuscita in microbolle (esse tendono a risalire in superficie per liberarsi successivamente nell'ambiente circostante, sortendo lo stesso effetto di quando apri una bottiglia di acqua gassata), come ben saprai i gas compressi nelle bombole sono incredibilmenti freddi, ed è per questo motivo (suppongo) che il Magnet utillizza la catalizzazione del propano e non la CO2 diretta .

[REFUSO]

stavo pensando di mitigare la temperatura della CO2 semplicemente indirizzando il flusso del gas verso le lampade UV (solitamente calde e avendo cura di coprirle con qualche affarino di metallo, altrimenti scoppierebbero per shock termico) ,in pratica l'erogazione della CO2 nel suo percorso prima incontra le lampade e poi viene disperso nell'ambiente (piazzando l'atomizzatore alle spalle delle stesse), quando le due masse di aria si incontrano dovrebbero attenuare la temperatura della CO2 , solitamente più fredda .

PS: sono solo idee, chiaramente vanno provate e ottimizzate .

[REFUSO 2]

in questi giorni ho mandato mail e chiesto a persone esperte pareri sulle modalità d'impiego della CO2, in particolare reputo interessante il commento di un commerciante di acquarologia :
"In teoria se la CO2 esce molto - molto lentamente la temperatura dovrebbe essere pari a quella dell'ambiente. Se esce molto velocemente la temperatura diminuisce proporzionalmente alla velocità con cui si espande il gas, e la bombola diventa molto fredda."
questo in parole povere si traduce che dovremo utilizzarla con una regolazione (agendo sulla valvola a spillo) che non superi le 120 bolle al minuto (2 bolle al secondo) , la notizia positiva viene anche su un altro fronte, l'atomizzatore , questo sconosciuto .
Ho avuto modo di conoscere i dettagli del suo funzionamento, in pratica quello mostrato da me nella raffigurazione precedente non è un vero e proprio atomizzatore , lo definerei piu un pre-miscelatore (ecco perchè possiede un rotore) con atomizzatore integrato, in quanto prende la CO2 e l'acqua e le premiscela prima di diffonderle attraverso l'atomizzatore .
Un atomizzatore (senza il miscelatore) è in pratica soltanto uno sminuzzatore di bolle passivo, entra una bolla di CO2 per esempio da 20mg, il risultato in uscità sarà 20 bolle da 1mg cadauna, trattasi dunque di una membrana porosa e permeabile chiamata setto (fornita con guarnizioni) che sminuzza (con la sua azione filtrante) le bolle in bollicine più minute (foto in basso) .

Link invalido atomizzatore completo di setto poroso (nella parte inferiore ci si collega il tubicino che porta la CO2, in alto invece c'è il setto che nella foto non riuscite a vedere)

Link invalido setto con guarnizioni

la notizia buona è che per la nostra casistica può non servire l'atomizzatore (e quindi anche il setto) perchè in acquarologia ha il senso di rendere l'anidride più disponibile per le piante acquatiche (una bolla troppo grande avrebbe scarso assorbimento), ma alla nostra amata zanzara non frega un accidente se la bolla è grande o piccola, della serie "basta che respira!" .
Adesso non ho una lira, ma appena metto due soldi da parte compro il materiale e comincio i lavori .
a presto!

PS: a proposito, il kit che acquisterò sarà diverso da quello mostrato in foto , opterò infatti per un kit della TFJ con mini bombola ricaricabile da 200gr .
Per chi è interessato, lo illustrerò in seguito .

intanto godetevi la mini guida per realizzare un contabolle fatto a mano con solo 1€ !
#6
Powered by Forum Kunena

Scopri gli antizanzare più efficaci

mosquitoweb banner homepage1 2021

mosquitoweb banner homepage2 2021

mosquitoweb banner homepage3 2021

mosquitoweb banner homepage4 2021

mosquitoweb banner homepage5 2021

mosquitoweb banner homepage6 2021

2021 © MosquitoWeb srl -  P.I. 11351750960- email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Contatti - Privacy policy