Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

zanzara morta trasp

Antizanzare naturali

Antizanzare naturali

Ecco un aggiornamento sui metodi di lotta alle zanzare totalmente ecologici. Tranquillo... non parliamo del solito e inutile geranio, succo di limone o chiodi di garofano.

Se vuoi contrastare le zanzare nel tuo giardino con dei rimedi totalmente ecologici e non nocivi per l'ambiente ecco una lista di soluzioni specifica per ogni contesto.

Tutti i metodi seguenti si basano sulla prevenzione, sono quindi applicabili con successo nelle situazioni più diverse, dal grande giardino al balcone. Per ogni rimedio è indicato il contesto di applicazione più adatto.

Incominciamo con la richiestissima ovitrappola Aqualab. Crea un "falso" luogo di riproduzione ideale dal quale gli adulti non voleranno mai. Utile non solo a ridurre la presenza di zanzare nel tuo giardino ma anche come monito verso la pericolosità dei ristagni di acqua. Dopo alcuni giorni dal suo posizionamento infatti sarà possibile vedere gli adulti di zanzara volare nella zona chiusa della trappola. In piena estate dalla posa delle uova allo sfarfallamento dell'adulto possono passare anche solo 5 o 6 giorni.

I tombini sono quasi sempre luogo di ristagno. L'accumulo di acqua può nascondersi alla vista ma viene subito identificato dai sensi di mamma zanzara e utilizzato per depositare le uova che si svilupperanno indisturbate. Si può bloccare la riproduzione una volta per tutte proteggendo i tombini con Ecologik. La soluzione risulta particolarmente pratica in quanto si può evitare di dovere riapplicare il larvicida ogni 7/15 gg o dopo ogni violento temporale. Vari formati disponibili e in casi particolari si possono realizzare su misura.

La soluzione più pratica per i sottovasi è Zanzibar di Eugea. I noti larvicidi perdono di efficacia in caso di essicazione, il rame si ossida subito perdendo il suo effetto, inoltre è un metallo pesante e potrebbe avere notevoli impatti sull'ambiente. Zanzibar di Eugea è un enzima che crea una pellicola sulla superficie dell'acqua impedendo alle larve di respirare. Conserva le sue proprietà anche in caso di evaporazione totale dell'acqua prolungando il suo effetto per molte settimane. Ideale specialmente durante le vacanze per gli spazi infestati al proprio ritorno.

Per la bonficia dei ristagni, dove non gestibili diversamente, è sempre utile il larvicida Vectobac a base di Bacillus Thuringiensis. Una pastiglia per ristagni di piccole dimensioni impedisce la riproduzione anche per 15 giorni. Se devi trattare ampie superfici di acqua puoi sciogliere una pastiglia in un annaffiatoio con qualche litro di acqua e versare il tutto a pioggia sullo specchio d'acqua da bonificare.

Infine segnalo che se si dovesse essere punti si può strofinare la parte interessata con dell'allume di rocca. Si tratta di una saponetta dall'aspetto cristallino conosciuta e utilizzata dai nostri nonni come un pratico dopobarba. E' un disarrossante naturale e lenisce il prurito in pochi minuti, si può usare anche sui bambini evitando le classiche infezioni da grattamento.

banner full

Informazioni negozio

MosquitoWeb snc, Via Nievo, 8 20063 - Cernusco sul Naviglio (MI) Italy
Contattaci subito: 02 4070 6995
Email: info@mosquitoweb.it

cover ebook

 

Scarica l'ebook

GUERRA ALLE ZANZARE.

Informazioni, trucchi e consigli per liberare il tuo giardino dalle zanzare.

Scaricato già da 16067 persone.