Etichetta insetticidi

etichetta insetticidi

Tutte le informazioni in un'etichetta: come leggere le etichette dei presidi medico chirurgici

Dopo la pubblicazione dell’articolo specifico sulla tossicità, ci siamo accorti che le perplessità dei lettori riguardo le proprietà dei prodotti chimici, tra le quali efficacia, tossicità, eco tossicità,ecc... sono ancora molte.  In questo articolo mi prefiggo l’obbiettivo di spiegare come un’etichetta di un prodotto possa rispondere in modo abbastanza esauriente alle domande in questione e permettere al consumatore, che né conosce il contenuto, di scegliere se acquistarlo oppure lasciarlo a scaffale. Parleremo solo di etichette di Presidi Medico Chirurgici per alcuni semplici  motivi: sono le uniche approvate integralmente dal Ministero della Salute e con informazioni quindi approvate e anche perché riguardano i prodotti atti alla lotta contro le odiate zanzare. Altre tipologie di prodotti che sono sottoposti ad autorizzazione ministeriale o comunque regolamentate da normative Nazionali e/o Comunitarie sono i Fitosanitari, Veterinari, Farmaci e i Cosmetici.  Partiamo da questo punto,dalla Registrazione al Ministero: per essere certi che un prodotto sia un P.M.C.  deve riportare in etichetta il numero di registrazione ad esempio: “Presidio medico chirurgico registrazione n°XXXX del Ministero della Salute”.

Etichetta

Le informazioni più importanti per la salute, la composizione e i riferimenti registrativi si trovano in una zona appositamente evidenziata (è un obbligo) in genere da un riquadro più o meno evidente all’interno della etichetta, l’ho rappresentato in questo caso da un riquadro rosso, che deve contenere:

La composizione: bisogna inserire in etichetta i componenti più importanti del p.m.c. specificandone la % in peso, sarà importante indicare tutti i principi attivi che sono responsabili dell’efficacia del prodotto e tutti gli eventuali componenti che né determinano la pericolosità. I componenti sono supportati da test di estrazione delle materie prime dal prodotto finito e che devono essere presentati e approvati dal Ministero.

INFORMAZIONI SULLA PERICOLOSITA’

Simboli di pericolo: Se vi è un simbolo di pericolo potete già avere l’informazione che il prodotto in questione può essere pericoloso per la salute o per l’ambiente:

La prima informazione quindi vi arriva dal simbolo che trovate. Chiaramente se trovate esplosivo eviterete di fumare in presenza della sostanza, se trovate corrosivo, eviterete di cospargervi con la sostanza in questione, se trovate pericoloso per l’ambiente eviterete accuratamente di versare il prodotto nell’ambiente. Tuttavia per dare un’indicazione di come si maneggia una sostanza di questo genere vi vengono in auto le frasi di rischio e i consigli di prudenza. Sono frasi standard di cui si reperisce facilmente l’elenco su internet. Le frasi di rischio vi mettono in guardia sui rischi che incorrete nel maneggiare il prodotto, i consigli di prudenza invece sono appunto consigli da mettere in pratica quando si usa il prodotto. A titolo di esempio per un prodotto pericoloso per l’ambiente:

simbolo pericolo

 

FRASI DI RISCHIO

R52/53   Tossico per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l’ambiente acquatico

CONSIGLI DI PRUDENZA
S 2         Conservare fuori dalla portata dei bambini.
S 13       Conservare lontano da alimenti o  mangimi e da bevande.
S 61       Non disperdere nell’ambiente. Riferirsi alle istruzioni schede informative in materia di sicurezza.

Potete quindi avere adesso un chiaro e ben definito quadro di quanto è pericolosa la sostanza e per quale comparto lo sia: in questo caso l’ambiente acquatico. Tuttavia la parte, se presente, dedicata alle AVVERTENZE Può aiutarvi ulteriormente ad usare in modo oculato questa sostanza. Questo comparto vi da indicazioni su come maneggiare il prodotto, dove conservarlo, come smaltirlo.

Sempre nel riquadro rosso è possibile reperire informazioni riguardo al titolare della registrazione cioè la società che ha presentato la proposta di registrazione di questo prodotto al Ministero e quindi che assume la responsabilità di ciò che viene scritto in etichetta, l’officina di produzione, un eventuale distributore o un’officina di confezionamento. Per questi soggetti verranno descritti ragione sociale, indirizzo e numeri di telefono.

Cosa molto importante ma spesso trascurata, nel riquadro rosso trovate anche, la pezzatura (contenuto) che vi dice quanto prodotto realmente c’è all’interno della confezione. Questo può essere utile per calcolare la reale convenienza rispetto ad altri prodotti. Da non sottovalutare anche la validità o scadenza che dir si voglia, le aziende presentano prove che attestano la funzionalità del prodotto anche dopo un certo lasso di tempo, in questa sede trovate il risultato di queste prove che  confrontato con la data di produzione (lotto del..... partita del....) vi permette di sapere se state acquistando un prodotto di nuova fattura o di vecchia produzione, non certo da sottovalutare. Tutte queste informazioni vengono considerate importanti e quindi, come già specificato, evidenziate in uno spazio apposito dell’etichetta.
Ora possiamo passare a informazioni che riguardano la natura del prodotto e in particolare di un formulato insetticida:

CARATTERISTICHE

Vengono descritte le caratteristiche del prodotto,  se è concentrato, se ha un’azione residuale, se ha un’azione snidante, se è per insetti striscianti o per volanti, se funziona con la zanzara Tigre,ecc....Quindi sostanzialmente a cosa serve. Leggete sempre questa parte e non solo il nome e la breve descrizione sotto il nome perché potrebbe non essere esauriente.  Importante è sapere che tutte le caratteristiche descritte in questa sede devono essere supportate da prove di efficacia eseguite presso laboratori riconosciuti, ad esempio presso le Università. Non si tratta quindi di puro marketing ma della selezione delle caratteristiche emerse da studi di efficacia regolarmente presentati e approvati dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute.

Le prove di efficacia inoltre vengono eseguite nello stesso modo in cui sono descritte le Istruzioni e dosi per l'impiego e le dosi consigliate. Ad Esempio, se trovate che lo spray che avete comprato va usato all’esterno contro la zanzara Tigre spruzzando su un muro ad una distanza di 40cm premendo l’erogatore per tre secondi per ogni metro di superficie trattata, significa che la prova presentata al Ministero ed accettata come valida, è stata eseguita in quel modo e quindi seguendo queste indicazioni avrete la certezza di efficacia contro la zanzara Tigre. Chiaramente le dosi consigliate diventano di estrema importanza in prodotti concentrati e da diluire: Sfatiamo il dannoso mito del “più ne metto più funziona” perché non è assolutamente vero semmai “più né metto, più mi intossico, più inquino”, le dosi consigliate sono quelle da usare perché sono quelle che funzionano.

Troverete poi informazioni di carattere più generale, supportate da evidenze scientifiche come: non è fitotossico o non è dannoso per l'ozono oppure informazioni di carattere generali che riguardano il formulato quali da non usare in agricoltura, non disperdere il contenitore nell'ambiente dopo l'uso, agitare bene prima dell'uso, non macchia, ecc.

Spero di aver chiarito alcuni dubbi riguardo l’acquisto di prodotti regolarmente approvati, chiaramente tutto ciò che non è approvato non ha un riscontro e un controllo e quindi non è possibile rintracciare la veridicità delle affermazioni contenute in etichetta.
Le etichette nei prossimi anni subiranno profonde modifiche che implicheranno cambiamenti nei simboli di pericolo, nelle frasi di rischio e nei consigli di prudenza e quindi anche nella classificazione delle sostanze. Queste nuovo modo di comunicare il pericolo verrà introdotto a pieno regime dal 2015 e sarà il prodotto di normative mondiali (GHS Globally harmonized  System) e Europee CLP (Classification Labeling and packaging of substances).

TUTTE LE INFO IN UN’ETICHETTA: COME LEGGERE LE ETICHETTE DEI PRESIDI MEDICO CHIRURGICI

Dopo la pubblicazione dell’articolo specifico sulla tossicità, ci siamo accorti che le perplessità dei lettori riguardo le proprietà dei prodotti chimici, tra le quali efficacia, tossicità, eco tossicità,ecc... sono ancora molte. In questo articolo mi prefiggo l’obbiettivo di spiegare come un’etichetta di un prodotto possa rispondere in modo abbastanza esauriente alle domande in questione e permettere al consumatore, che né conosce il contenuto, di scegliere se acquistarlo oppure lasciarlo a scaffale. Parleremo solo di etichette di Presidi Medico Chirurgici per alcuni semplici motivi: sono le uniche approvate integralmente dal Ministero della Salute e con informazioni quindi approvate e anche perché riguardano i prodotti atti alla lotta contro le odiate zanzare. Altre tipologie di prodotti che sono sottoposti ad autorizzazione ministeriale o comunque regolamentate da normative Nazionali e/o Comunitarie sono i Fitosanitari, Veterinari, Farmaci e i Cosmetici. Partiamo da questo punto,dalla Registrazione al Ministero: per essere certi che un prodotto sia un P.M.C. deve riportare in etichetta il numero di registrazione ad esempio: “Presidio medico chirurgico registrazione n°XXXX del Ministero della Salute”.

Scopri gli antizanzare più efficaci

Mosquito Magnet

Mosquito Magnet

Interrompe il ciclo di vita delle zanzare fino a 5000 mq. Ecologico, non emette sostanze nocive.

Scopri Mosquito Magnet

ThermaCELL

ThermaCELL

Libera dalle zanzare spazi di alcune decine di mq. Ideale per terrazzi, campeggio o giardino.

Scopri ThermaCELL

Aqualab

Aqualab

Rimedo ecologico, economico ed efficace per contrastare la riproduzione delle zanzare.

Scopri Aqualab

Informazioni negozio

MosquitoWeb snc, Via Nievo, 8 20063 - Cernusco sul Naviglio (MI) Italy
Contattaci subito: 02 4070 6995
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright © 2016 MosquitoWeb snc -  P.I. 07721000961 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Contatti - Privacy policy

cover ebook

 

Scarica l'ebook

GUERRA ALLE ZANZARE.

Informazioni, trucchi e consigli per liberare il tuo giardino dalle zanzare.

La mia Newsletter