mosquitoweb banner promo top

Notice

Il forum è in modalità di sola lettura.

×
Forum in sola lettura (25 Mag 2017)

Ciao a tutti,

il forum è in sola lettura, intanto stiamo organizzando un sistema di gestione della community e delle informazioni più moderno e fruibile.

Grazie,
Mario

Mosquito Magnet Defender dagli USA: difetto accensione ecc.

  • Messaggi: 17
  • Ringraziamenti ricevuti 0

frankurb ha creato la discussione Mosquito Magnet Defender dagli USA: difetto accensione ecc.

Salve a tutti.

Vorrei aprire una discussione specifica sui modelli Defender acquistati direttamente dagli USA. A quanto pare infatti proprio il Defender è il modello che ha dato problemi a diverse persone. Ahimè, sono anch'io tra questi e forse sono l'ultimo arrivato. Credo di aver letto sul forum tutto quello che è stato scritto e risposto in proposito, ma, per quanto mi riguarda non sono ancora venuto a capo del problema.

Premesso che non sono particolarmente competente in materia di elettrotecnica o di problematiche tecniche connesse all'uso del gas, quello che vorrei proporre è questo. Ciascuno di noi che abbiamo acquistato il Mosquito Magnet Defender americano potrebbe descrivere la sua esperienza, i problemi riscontrati ed eventualmente il modo in cui li ha risolti. In questo modo forse, confrontando le diverse esperienze, potremmo magari arrivare a delle conclusioni più solide e definitive e se possibile capire una volta per tutte da dove hanno origine i problemi e se davvero c'è un modo per risolverli definitivamente.

Anzitutto a beneficio dei (futuri) nuovi arrivati, sintetizzo le informazioni più rilevanti che ho acquisito dal forum, citando le relative fonti. Preciso nuovamente che le problematiche più difficili riguardano esclusivamente il modello Defender (connesso direttamente all'alimentazione dalla rete elettrica) e non il Liberty Plus (con batteria ricaricabile) che pare invece non presenti problemi analoghi. Quanto al modello Liberty (non Plus) non so, ma è probabile che, essendo anch'esso alimentato da rete elettrica, possa presentare inconvenienti analoghi al Defender.

Le modifiche fondamentali che vanno apportate sul modello americano sono sostanzialmente due: 1) adattamento gas; 2) adattamento elettrico.

1) Cambio del regolatore di gas.
Sembra essere la cosa meno problematica. Si sostituisce il regolatore gas americano con un comune regolatore a bassa pressione (30 mbar) per bombole italiane. Per ulteriori dettagli:
www.mosquitoweb.it/phpbb/mosquito-magnet...lo-europeo-t108.html

Particolarmente utile il suggerimento di scaldare l'estremità del tubo con un phon per facilitare l'inserimento nella cannetta del regolatore.

2) Alimentazione elettrica.
E qui pare che potrebbero sorgere i problemi. Le esperienze a quanto pare sono diverse, ma ho l'impressione che i risultati siano, come dire, un tantino aleatori. Sembra infatti che, pure a parità di accorgimenti adottati, i risultati siano in alcuni casi positivi e in altri negativi.

Ad esempio, per alcuni è bastato utilizzare un particolare trasformatore (da 220 a 12 volt, 100 VoltAmpere),
[vedi interventi di zast27 e di grisutommy in
www.mosquitoweb.it/phpbb/mosquito-magnet...io-bombola-t595.html ]

Altri hanno poi dovuto accorciare il cavo a bassa tensione (quello lungo che va dal trasformatore al Mosquito), [vedi intervento di Pino in
www.mosquitoweb.it/phpbb/mosquito-magnet...io-bombola-t595.html ]

altri ancora hanno fatto altre modifiche "strane" (almeno per me, incompetente),
[es: cambio di un "accenditore" o ignitor, intervento di Tamadina in
www.mosquitoweb.it/phpbb/mosquito-magnet...io-bombola-t595.html ]

e comunque alla fine pare che in alcuni casi i problemi continuino a presentarsi, magari solo occasionalmente.

In considerazione di tutto ciò torno quindi alla mia proposta originale: cercare di mettere un po' d'ordine e di capire cos'è che davvero va fatto, e come, per risolvere i problemi. Fondamentale ovviamente il contributo di più persone possibile: sia quelli che sono riusciti a superare i problemi ed avere finalmente la macchina funzionante sia quelli (come me, sigh) che non ci sono (ancora?) riusciti. Direi che le cose fondamentali che vanno descritte nei diversi interventi di chi ha provato a fare l'adattamento del modello Defender americano sono queste:

A) Come è stato fatto il cambio del regolatore. Ad esempio, si è usato un qualsiasi regolatore a 30 mbar o si è acquistato quello effettivamente montato sui Mosquito Magnet italiani? Con manopolina di regolazione o senza? Probabilmente si tratta di dettagli non essenziali, ma mi sa che più dettagli abbiamo, più facile sarà capire se in alcuni casi c'è qualcosa che non và e perché.

B) Come è stato fatto l'adattamento elettrico? Si è usato un trasformatore da 220 a 110 volt, in modo da continuare ad utilizzare il trasformatore originale americano? Oppure si è sostituito il trasformatore americano (da 110 volt a 12 volt) con uno adatto alla nostra rete elettrica, cioè da 220 a 12 volt? Che caratteristiche tecniche ha il trasformatore, in particolare quanti VoltAmpere? Toroidale o no? (al riguardo mi piacerebbe capire se la "toroidalità" del trasformatore è un requisito indispensabile oppure no. L'addetto del negozio di elettricità, che mi sembrava abbastanza competente, mi assicura che toroidale (a ciambella) o quadrato/rettangolare non fa alcuna differenza, quello che conta sono i parametri tecnici, tensione ingresso, tensione uscita, voltampere, ecc. E' vero?).

C) Sono state fatte altre modifiche, ad esempio accorciamento del cavo a bassa tensione o sostituzione di altri componenti interni? Quali? A questo proposito mi piacerebbe che qualcuno mi spiegasse perché mai dovrebbe essere necessario l'accorciamento del cavo, visto che a quanto pare non tutti lo hanno fatto. Ci sarà pure una alternativa per evitare la eventuale riduzione di tensione dovuta alla lunghezza del cavo, no? D'altra parte sia nel modello originale americano che in quello italiano il cavo è piuttosto lungo e tutto funziona...

Personalmente io vorrei evitare l'accorciamento del cavo perché significherebbe dover lasciare il trasformatore all'aperto in giardino vicino all'apparecchio anziché al coperto vicino alla presa elettrica. E' vero che il trasformatore si può poi proteggere dentro una apposita scatola stagna (già, ma a proposito, dove trovarla?), però in ogni caso mi sentirei decisamente assai più tranquillo se il cavo che attraversa il giardino trasportasse una tensione di 12 volt anziché una 220 volt, potenzialmente mortale...

D) L'informazione decisiva è: con le modifiche apportate, alla fine, l'aggeggio funziona o non funziona? Oppure a volte sì e a volte no? I dettagli anche qui potrebbero essere assai utili.

Mi scuso per la lunghezza dell'intervento, che in definitiva si potrebbe sintetizzare così: precisamente, che trasformazioni hai fatto sul tuo Mosquito Magnet Defender americano? Adesso ti funziona o no?

Visto che sono io a proporre la discussione mi sembra giusto che sia io stesso il primo a raccontare subito la mia attuale esperienza e mi accingo subito a farlo. Spero proprio che altri si aggiungano presto e che il tutto possa essere di aiuto e beneficio per più persone possibile. Grazie a tutti.
#1
  • Messaggi: 17
  • Ringraziamenti ricevuti 0

frankurb ha risposto alla discussione Mosquito Magnet Defender dagli USA: difetto accensione ecc.

Ecco dunque la mia attuale esperienza con il Mosquito Magnet Defender americano. Premetto subito (punto D della mia lista precedente) che al momento ahimè l'apparecchio non funziona. Più precisamente: si accende, la spia rossa lampeggia per un alcuni minuti (normale fase di accensione), poi comincia a lampeggiare velocemente, indicando un malfunzionamento generale.

Gli adattamenti che ho fatto io sono i seguenti:
A) Gas.
Ho sostituito il regolatore del gas originale con un normale regolatore del gas per cucina adatto alle bombole italiane. L'etichetta riporta le seguenti caratteristiche:
Pe 0,2 : 7,5 bar
Pun 30 mbar
Qgar 1000g/h
Non ci sono manopoline di regolazione.

B) Elettricità.
Ho sostituito l'adattatore originale con un trasformatore che riporta in etichetta le seguenti caratteristiche:

TRASF DI SEPARAZIONE E COMANDO
150 VA
SEC 12 0
PRI 0 230 400
(dal lato PRI ci sono tre contatti: usando i primi due, mi hanno spiegato che trasforma da 230 a 12 volt, usando il primo contatto e il terzo da 400 a 12 volt).

Il trasformatore non è toroidale ( a ciambella), ma è un blocco più o meno rettangolare (altezza, larghezza, profondità: 8cm, 4cm, 10 cm. Peso complessivo quasi 2,5 Kg).
Un analogo trasformatore toroidale costava circa il doppio (40 euro), ma me lo hanno sconsigliato perché avrebbe le stesse caratteristiche e non ci sarebbe alcun motivo per preferirlo. Dal canto mio, essendo poco pratico, trovo poco rassicuranti i cavetti volanti del toroidale rispetto ai morsetti presenti in quello che ho acquistato. Se qualcuno pensa che possa invece essere determinante l'opzione "ciambella" posso ancora provare a farmelo sostituire, spero.

C) Non ho fatto altre modifiche. Ho letto che qualcuno ha accorciato il cavo di bassa tensione, ma ho spiegato nel mio precedente intervento perché vorrei evitarlo, se possibile e se non strettamente necessario. Esisterà pure qualche alternativa, no? In fondo il cavo originale, sia sul modello americano che su quello italiano, è bello lungo ...

Ok, direi che è tutto. Resto in attesa dei vostri interventi o suggerimenti. Saluti a tutti e grazie.
#2
  • Messaggi: 25
  • Ringraziamenti ricevuti 0

Bicio ha risposto alla discussione Mosquito Magnet Defender dagli USA: difetto accensione ecc.

Dopo il PM ti rispondo anche qua, magari serve a qualcun altro.

Discorso lunghezza cavo:
I cavi elettrici hanno cadute di tensione se le correnti in gioco sono alte. Un cavo troppo sottile ha una caduta maggiore di tensione.
Io a suo tempo misurai la corrente assorbita dal MM defender, e si aggirava sui 2A quando accendeva, per poi scendere al valore della ventola o poco piu' dopo l'accensione.
Ora il cavo del MM e' RIDICOLO per correnti cosi' alte.
Se hai bisogno di un cavo lungo, usa SOLO il connettore lato Mosquito, e sostituisci il cavo con uno di sezione maggiore, usando un cavo da 2,5 mm.
Tagli il cavo originale a 20cm dal connettore e aggiunti un doppino da 2,5mm per la lunghezza che ti occorre.
Per rendere stagna la giunta, usa delle termorestringenti o del nastro isolante (se possiedi uno stagnatore, stagna i fili nella giunta), e poi affoga il tutto magari nel silicone (usa quello per lamiera, che rimane piu' rigido di quello classico ).

Fai un tentativo: taglia il cavo e fallo corto 1 metro (come l'ho io). se funziona, fai l'aggiunta col cavo da 2,5mm, se non funziona, proviamo altrimenti a capire cosa sia.
#3
  • Messaggi: 2433
  • Ringraziamenti ricevuti 23

manburg6 ha risposto alla discussione Mosquito Magnet Defender dagli USA: difetto accensione ecc.

Ciao,

i miei complimenti per l'ottimo lavoro.

Ho messo il messaggio importante e lo promuoverò con una newsletter dedicata. :D

Bisogna assolutamente venire a capo di questa faccenda.

Ciao,
M.

I prodotti antizanzare che ho scelto personalmente ;) MosquitoShop

Diventa fan del MosquitoWeb su Facebook
#4
  • Messaggi: 40
  • Ringraziamenti ricevuti 0

paolobuscmn ha risposto alla discussione Mosquito Magnet Defender dagli USA: difetto accensione ecc.

Purtroppo la mia esperienza è esclusivamente su Liberty Plus

paolo
#5
  • Messaggi: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 0

pippo ha risposto alla discussione Mosquito Magnet Defender dagli USA: difetto accensione ecc.

per quanto riguarda il trasformatore confermo che non esiste, ai fini pratici, differenza fra quello standard e quello toroidale; per come è fatto il toroidale ha bassissima emissione elettromagnetica e viene usato pertanto in quei posti dove devono esserci poche interferenze (amplificatori hi-fi, apparecchiature medicali,...); è di costruzione più complicata e per questo costa più dell'altro.
ciao
#6
Powered by Forum Kunena

Scopri gli antizanzare più efficaci

Mosquito Magnet

Mosquito Magnet

Interrompe il ciclo di vita delle zanzare fino a 5000 mq. Ecologico, non emette sostanze nocive.

ThermaCELL

ThermaCELL

Libera dalle zanzare spazi di alcune decine di mq. Ideale per terrazzi, campeggio o giardino.

Aqualab

Soluzioni professionali

Soluzioni professionali in ambito industriale e trattamento degli alimenti a norma HACCP.

Informazioni negozio

MosquitoWeb snc, Via Nievo, 8 20063 - Cernusco sul Naviglio (MI) Italy
Contattaci subito: 02 4070 6995
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Copyright © 2016 MosquitoWeb snc -  P.I. 07721000961 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Contatti - Privacy policy

Copertina eBook 2019 200

Scarica gratuitamente l'ebook
Guerra alle Zanzare.

Informazioni trucchi e consigli per liberarti dalle zanzare.
Già scaricato da più di 30.000 persone.